La prima settimana del CSI3* aretino si chiude con la vittoria del cavaliere azzurro in sella a Tower Mouche. Seconda posizione per lo svizzero Martin Fuchs e terza piazza per l’Irlanda di Conor Swile. È del francese Paul Delforge la firma nel piccolo GP del Silver Tour.

Un raggio di sole, nel bel mezzo di una giornata di pioggia incessante, alla fine è arrivato. Merito di Bruno Chimirri che con una prestazione magistrale in sella al suo Tower Mouche (Diamant de Semilly x Bleu Blanc Rouge II) ha conquistato il Gold Gran Prix del CSI3* aretino (55 binomi al via), dolce epilogo della prima settimana di Toscana Tour.

Dopo un percorso base senza sbavature il forte cavaliere dell’Arma dei Carabinieri ha saputo affrontare al meglio il barrage creato dallo svizzero Gérard Lachat, chiudendo col miglior tempo di 38.84 secondi e 0 penalità e lasciando alle sue spalle l’agguerritissmo cavaliere svizzero Martin Fuchs su Chica B Z (0/0 in 38.98). “È stato un ottimo test per Tower Mouche – ha dichiarato Chimirri a fine gara – la struttura di Arezzo poi garantisce il meglio, soprattutto nei fondi gara che non hanno risentito del maltempo. Al Toscana Tour l’organizzazione è al top e qui si viene sempre volentieri. Tornando alla gara, il barrage tecnicamente era abbastanza difficile, perché alcune opzioni erano quasi al limite: le linee erano abbastanza lunghe per dare la possibilità a noi cavalieri di levare due galoppi. Ma la parte più difficile sicuramente riguardava la velocità, su quel fattore ci siamo giocati la vittoria”.

Terza posizione, infine, per il portacolori dell’Irlanda Conor Swile che ha chiuso il podio con un doppio netto in 39’’66. Buone prestazioni anche per i rimanenti italiani in gara, con Riccardo Pisani, Paolo Zuvadelli e Gabriele Grassi forti di un quarto, quinto e sesto posto.

Nel piccolo Gran Premio del Silver Tour, invece, è arrivato il trionfo del francese Paul Delforge su Terre du Banney (Crown Z x Olisco), baia selle français di 11 anni che ha terminato il suo percorso in 38,92 secondi e 0 penalità. In seconda posizione si è poi classificato l’austriaco Miklos Tassilo Csillaghy in sella a Christino (0/0 in 40.61) seguito dal portacolori azzurro Fabio Brotto con Vaniglia Delle Roane. Anche in questa occasione l’arena Boccaccio ha garantito le migliori prestazioni ai 76 cavalieri in gara.

L’appuntamento con la seconda settimana di Toscana Tour è fissato per martedì 20 marzo, dove torneranno protagonisti i cavalli giovani categoria 5, 6 e 7 anni.