Si è svolta presso l’Arezzo International Horse la riunione per la definizione del primo concorso interdisciplinare di Equitazione di campagna che si terrà negli impianti di Arezzo il 9, 10 e 11 febbraio e che prevede gare di equitazione di lavoro, doma vaquera, eventi storici, endurance, country jumping (cross) e manifestazioni collaterali rivolte ai bambini e alle scuole.

Un importante evento che segna l’inizio per l’Equitazione di campagna della Fise di una serie di attività che potranno portare nuova linfa alle associazioni sportive avvicinando agli sport equestri sia giovani che amatori appassionati del mondo del cavallo.

Durante questa riunione sono state definiti programmi e modalità di esecuzione di queste prove in ottemperanza al regolamento della Fise.

Il concorso sarà anche l’occasione per un corso di aggiornamento giudici delle discipline interessate valido come qualificazione e parificazione.

“Un concorso importante – dice il presidente della Fise Toscana Massimo Petaccia – che impegnerà tutti i campi dell’Arezzo International Horse a cui vanno i nostri ringraziamenti per la costante disponibilità e per l’attenzione al mondo dello sport equestre in tutte le sue sfaccettature.

Il dipartimento nazionale di Equitazione di campagna rappresentato da tutti i suoi tecnici e componenti e, coadiuvato dai referenti regionali Goffredo Pasquini e Massimo Bencini, si è prodigato per la migliore organizzazione e per accogliere al meglio tutti i cavalieri. Il primo giorno del concorso ci sarà anche una conferenza stampa di presentazione di tutte le attività alla cittadinanza. A tutti vanno i nostri complimenti e un grande in bocca al lupo.”