AREZZO – La chianina, l’oro e lo sport si uniscono in un evento per celebrare le eccellenze del territorio provinciale. L’Arezzo Equestrian Centre ospita la prima edizione de “La chianina d’oro”, una cena di gala organizzata dall’associazione Amici della Chianina e inserita tra le iniziative volte ad arricchire il concorso equestre internazionale Toscana Tour. L’appuntamento è per venerdì 7 aprile, a partire dalle 19.30, e troverà il proprio apice nella consegna del premio “La chianina d’oro” a imprenditori, giornalisti, sportivi e personalità che con la loro attività hanno contribuito a valorizzare le terre di Arezzo e della Valdichiana a livello nazionale e internazionale. La serata, condotta dal noto gastrosofo Alex Revelli Sorini, rientra nelle attività portate avanti dagli Amici della Chianina che, dal 2005, sono impegnati nel promuovere il patrimonio culturale, paesaggistico, agricolo, artigianale, turistico ed enogastronomico della Valdichiana senese e aretina utilizzando la chianina come strumento d’unione e di promozione del territorio. Lo scopo principale dell’associazione è infatti lo studio e la valorizzazione di questa razza bovina attraverso fiere, mostre, convegni e manifestazioni che, nel corso degli anni, sono stati ospitati nella vallata in stretta sinergia con i vari Comuni. «”La chianina d’oro” – commenta Giovanni Corti, presidente degli Amici della Chianina, – è il primo evento ufficiale organizzato nella città di Arezzo ed ha l’ambizione di creare un inedito legame tra l’enogastronomia e il mondo orafo, con la presenza di aziende e professionisti del settore in una location d’eccellenza come l’Equestrian Centre che ringraziamo per l’ospitalità». L’evento proporrà una cena di degustazione di ricette toscane, con piatti a base di carne di chianina Igp in abbinamento con vini del territorio serviti dalla delegazione di Arezzo dell’Associazione Italiana Sommelier. La cena sarà preparata con il coinvolgimento dei professionisti dell’Unione Regionale dei Cuochi Toscani, dell’Associazione Cuochi Arezzo e dell’Associazione Cuochi Siena, oltre alla partecipazione dell’Associazione Macellai Aretini. «Sono ben lieto di ospitare una manifestazione così importante sia a livello culinario che culturale – aggiunge Riccardo Boricchi, gestore dell’Arezzo Equestrian Center. – Gli Amici della Chianina sono da tempo impegnati a divulgare nel territorio il meglio della tradizione toscana trovando, anche nella nostra struttura sportiva, uno spazio privilegiato. Mi auguro che questo evento possa negli anni diventare un faro capace di unire in modo indissolubile la qualità enogastronomica del territorio, il tessuto sportivo internazionale e la cultura orafa della città di Arezzo».